Navigazione veloce

Seeds&Chips 2019

Milano 6-9 maggio 2019 – L’ITAS “C. Gallini” ha partecipato alla quarta edizione del Summit “Seeds&Chips – The Global Food Innovation” svoltasi dal 6 al 9 maggio alla fiera di Rho, a Milano, il più importante appuntamento internazionale dedicato all’innovazione in campo alimentare. Summit sull’Innovazione Alimentare Globale. Pilastro del Summit lo sviluppo sostenibile con riflettori puntati su agricoltura e innovazione. I principali temi proposti dalle startup del settore agricolo presenti a Seeds&Chips sono stati, infatti, il monitoraggio delle coltivazioni, l’agricoltura di precisione, il miglioramento genetico, la tutela della biodiversità e l’ecommerce.

La sfida per l’agricoltura del futuro è chiara: occorre produrre più cibo di migliore qualità per le persone e per l’ambiente, utilizzando meno risorse. Per questo sono indispensabili le innovazioni e l’utilizzazione delle nuove tecnologie. Gli alunni delle classi 3^ D e 4^ D dell’Indirizzo Agraria, Agroalimentare e Agroindustria, articolazione Gestione dell’Ambiente e del Territorio hanno così lavorato a due progetti innovativi “Conoscere per fare bene” e  “Agricoltura 4.0” svoltiin collaborazione con aziende agricole del territorio (Gruppo Gavio, Fattoria Cabanon, La Boarezza) e conun’azienda leader in Europa nella creazione di piattaforme informatiche per l’agricoltura (S4F), come AbacoGroup.

Gli alunni delle due classi, coinvolte nei progetti, hanno partecipato presentando le loro riflessioni sul tema “L’agricoltura di precisione e gli obiettivi di sviluppo sostenibile che le Nazioni Unite hanno indicato per il 2030”. Per la qualità dei progetti proposti sono stati selezionati e hanno vinto la partecipazione all’hackaton organizzato per  il 7 maggio da Seeds&Chips – The global food innovation in collaborazione con Bayer Crop Science dal titolo “Hack for sustainable agriculture”. La competizione aperta a giovani tra i 16 e i 30 aveva come obiettivo: trovare un futuro migliore per il settore dell’agricoltura, attraverso lo sviluppo di un tema specifico.

Hackathon è un neologismo, inventato partendo dai due terminiinglesi: hacker e marathon. La traduzione letterale sarebbe quindi “maratona di pirati informatici”. In realtàil significato è più ampio:  maratona di esperti o una maratona di cervelli.

La maratona di cervelli si è svolta il 7 maggio. I giovani partecipanti si sono sfidati lavorando in gruppi, decisi dallo staff di Seeds&Chips in base alle competenze emerse all’atto dell’iscrizione, per trovare soluzioni innovative, proporre progetti o esperienze per rispondere alle sfide del settore. Questo il tema proposto ai gruppi partecipanti: l’agricoltura del futuro per essere più sostenibile richiede innovazioni, tecnologie, dispositivi estrumenti, che però sono particolarmente costosi e difficili da diffondere su scala globale, specialmentenei paesi in via di sviluppo e per i piccoli agricoltori in tutto il mondo.

Tutti i progetti sono stati presentati in inglese, lingua ufficiale della manifestazione.

Il team vincitore eletto dalla giuria è stato proclamato il 9 maggio nella Cerimonia degli Award di Seeds&Chips e comprendeva 5 alunni dell’ITAS Gallini, premiati con un viaggio di quattro giorni in Germania, a Monheim nel campus di Bayer per l’annuale convegno mondiale di fine settembre su “Il Futuro dell’agricoltura”.

Altri studenti  dell’ITAS si sono classificati al 2° e al 3° posto.